Cosa visitare a Riccione

È la strada più conosciuta di Riccione, il centro della movida, la via dello shopping. Un lungo viale che percorre il centro storico fino al mare ricco di negozi, bar, ristoranti e piadinerie.

Viale Ceccarini è sempre affollato e in estate si trasforma in un luogo attrattivo per eventi e rassegne. La gente si riversa in questo tratto di strada per incontrarsi, bere qualcosa o fare acquisti nei negozi.

È isola pedonale pertanto non ci sono macchine che sfrecciano e niente smog. Fare passeggiate tranquille da queste parti è un dovere oltre che un piacere. Viale Ceccarini è il cuore pulsante della città, impossibile non andarci.

Portocanale è il porto di Riccione dove attraccano barche, battelli e piccole navi. Ci troviamo davanti ad uno dei luoghi più visitati in vacanza soprattutto per gustare ricette di pesce nei caratteristici ristorantini che affacciano sul mare.

È un luogo romantico e amato dalle coppie che cercano riparo dalla grande folla del centro. Può ospitare fino a 500 imbarcazioni ed è formato da due piccoli moli. Spesso si trasforma in un teatro a cielo aperto grazie a spettacoli e feste che arricchiscono il già vasto carnet degli eventi estivi di Riccione.

Le spiagge di Riccione offrono molto in termini di servizi e accoglienza. Sono attrezzate, controllate e glamour. Hanno tutto quanto occorre per divertirsi e far divertire. Dai campi di beach volley, bocce e calcetto ai tornei con tanto di sponsor e coppa finale per proseguire con musica, feste e tanta animazione. Sono curate, pulite e sorvegliate da bagnini qualificati.

Partiamo dalle spiagge più conosciute e vicine a Viale Ceccarini a quelle con servizi dedicati alle famiglie quali baby sitter, nursery e noleggio passeggini.

Non è difficile partecipare ai tanti corsi estivi, sulla spiaggia, per imparare a fare la piadina romagnola nella versione originale. Molte sono anche pet-friendly con aree dedicate proprio ai nostri amici a quattro zampe.

Il lungomare pedonalizzato di Riccione si estende da Portocanale a Piazzale San Martino per 1560mt di litorale. Una bella passeggiata da fare sia a piedi che in bicicletta per ammirare il mare, gli hotel di lusso e restare nelle immediate vicinanze degli stabilimenti balneari.

Aiuole, alberi, fontane dal design ultra moderno e poi panchine e gazebo con tavolini. Si gioca a dama o backgammon e a sfidarsi sono tanto i giovani quanto gli anziani. Non ha gradini e questo lo rende accessibile anche a chi è portatore di disabilità.

In Piazzale San Martino c’è il famoso mappamondo costruito con tanti pezzi di marmo colorati e il 44° parallelo che spacca in due il lungomare.

Riccione non è solo mare e sole, ma anche terme e benessere. Qui si fanno cure termali con un’acqua ricca di minerali, come l’idrogeno solforato, che cura problemi alla pelle, ai bronchi e migliora la salute.

La famosa acqua “cioca” che puzza di uovo marcio era conosciuta fin dall’antichità e da sempre è stata usata come rimedio per tanti disturbi. Sono quattro le fonti d’acqua delle terme di Riccione, abbiamo Celestina, Riccione Claudia, Adriana e Isabella. Quattro polle che attraversano un lunghissimo percorso sotto le colline riccionesi.

Queste acque straordinarie sono utilizzate per fare fanghi, trattamenti, massaggi, inalazioni. Rigenerano il corpo e la mente che si calma e trova il giusto equilibrio per una vita più sana.

È un parco tematico grande ben 110.000mq offre molte attrazioni e lo spettacolo dei delfini e dei rapaci è assolutamente da vedere. Si trova a pochi km dall’albergo e ha differenti percorsi dove è possibile ammirare diverse specie animali nel loro habitat naturale e fare lunghe passeggiate.

La struttura offre soprattutto ai bambini spettacoli coinvolgenti che li lasceranno a bocca aperta. L’acquario è grande e permette di vedere da vicino i delfini. Una tappa obbligatoria per chi viene a Riccione, consigliata soprattutto a chi ha bambini piccoli e vuole trascorrere una giornata diversa dal solito.

L’Aquafan di Riccione è un parco acquatico con tante attrazioni per tutte le età. Il modo più divertente per trascorrere vacanze estive a suon di musica, spettacoli, giochi d’acqua, tuffi in piscina con tanto di onde e altrettante zone relax con lettini e ombrelloni.

C’è da divertirsi, da ridere e da condividere. Aquafan si trova all’uscita del casello autostradale A14 ed è raggiungibile sia in auto sia con i principali mezzi pubblici. È immerso nel verde, ha molti scivoli e l’atmosfera è allegra e giovanile.

Ci troviamo davanti ad uno dei più importanti centri di recupero delle tartarughe marine dove è possibile vedere da vicino il lavoro svolto da veterinari, biologi e volontari nonché assistere al momento in cui le tartarughe guarite sono rimesse in libertà.

Un momento molto emozionante che lascia una bellissima sensazione soprattutto ai piccoli. L’Ospedale delle tartarughe si trova di fronte al bagno 44 quindi direttamente sul lungomare. Ha diverse vasche interne per le testuggini e un sala con l’esposizione di conchiglie. Da sostenere l’iniziativa adotta una tartaruga caretta-caretta.

È una delle spiagge più famose di Riccione, gestita dalla famiglia Ravaglia da generazioni. Offre tantissimi servizi dalla piscina con vasca idromassaggio alla possibilità di portare sotto l’ombrellone anche il proprio cagnolino.

Mette a disposizione dei clienti un parcheggi gratuito. E le sue animazioni sono apprezzate da tutti. Ai bambini piace particolarmente per via dei lettini e degli ombrelloni a misura dei più piccoli con tanto di baby toilette, mini piscina con acqua calda e area giochi. È una spiaggia per chi vuole divertirsi e stare bene insieme, ma anche per chi alle comodità non ci rinuncia.

In via Caprera sorge il castello degli Angolanti, la cui storia è legata a questa nobile famiglia fiorentina. La costruzione risale alla prima metà del XIV secolo, ma non si esclude che fosse presente una struttura precedente. Ha ospitato nel XVII secolo anche la regina Cristina di Svezia.

In diversi documenti si parla di questo castello come una delle più belle roccaforti di Riccione. Nel tempo ha subito diversi rimaneggiamenti e dal XVIII secolo, dopo la morte dell’erede, passò a diverse famiglie fino agli anni ‘80 quando venne ceduto al Comune. Dopo un lungo restauro il castello è tornato agli splendori di un tempo e ospita eventi e rassegne culturali.

Un parco giochi per tutti i bambini, anche quelli con disabilità. È stato costruito nel Parco della Resistenza ed è accessibile a chiunque. Niente barriere architettoniche, qui tutti i piccoli possono salire sulle giostre.

Abbiamo percorsi tattili, altalene con diverse sedute, scivoli e anche la mappa del parco è scritta in braille. Un’area di 450mq al centro del polmone verde di Riccione. Tutto il parco è grande invece 110.000mq, ha un bellissimo laghetto ed è circondato da alberi, querce, tigli, aceri, olmi e tanti fiori. Luogo ideale per passeggiare e stare a contatto con la natura, anche in città.

Riccione è una città a misura di bimbo e offre tanti servizi alle famiglie che viaggiano coi piccoli a seguito. Il suo punto forte è la possibilità di lasciare a casa o in parcheggio l’auto e camminare. Fare lunghe e bellissime passeggiate in assoluta tranquillità sul Lungomare della Libertà, in Viale Ceccarini (isola pedonale), nel Parco della Resistenza e non dimentichiamoci della spiaggia.

Pulita e curata, permette a piccoli e grandi di camminare sulla battigia mentre si va in cerca di conchiglie o sassolini da portare a casa come ricordo delle vacanze.